In arrivo il via libera al consumo di insetti in Europa

L'Efsa sarebbe pronta a dare il suo consenso. L'industria del settore: “Una svolta”. Hamburger di cavallette possono già essere mangiati in Regno Unito, Paesi Bassi, Belgio, Danimarca e Finlandia

Foto archivio Ansa EPA/NARONG SANGNAK

Il mondo della gastronomia europea è prossimo a una svolta. Entro poche settimane, l'autorità europea per la sicurezza alimentare dell'Ue, l'Efsa, dovrebbe approvare l'utilizzo in cucina di vermi, locuste, grilli e cavallette, siano essi interi o macinati. Ai tradizionali hamburger di carne potrebbero presto insomma sostituirsi quelli di insetti.

La svolta

Come racconta il Guardian è probabile che la decisione porti all'autorizzazione finale della loro vendita in tutta l'Ue come "nuovo alimento" entro l'autunno, aprendo opportunità per la produzione in serie di una gamma di piatti con insetti da vendere in tutta Europa per la prima volta. "Ci sono buone probabilità che ricevano il via libera nelle prossime settimane", ha dichiarato Christophe Derrien, segretario generale dell'organizzazione internazionale International Platform of Insects for Food and Feed. "Riteniamo che queste autorizzazioni costituiranno una svolta per il settore, quindi le aspettiamo con impazienza. Stanno prendendo il tempo necessario, sono molto esigenti per le informazioni, il che non è male. Ma crediamo che una volta che avremo il primo via libera dall'Efsa per questi nuovi cibi, questo avrà un effetto valanga ”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Già legali in alcuni Stati

Al momento Regno Unito, Paesi Bassi, Belgio, Danimarca e Finlandia hanno adottato un approccio permissivo riguardo a una direttiva comunitaria del 1997 che prevede che gli alimenti mai consumati prima debbano ottenere nuove autorizzazioni alimentari. Tali regolatori nazionali hanno deciso che il diritto dell'Ue non riguardava gli animali utilizzati per l'alimentazione, in questo caso gli insetti. E così è possibile trovare una serie di prodotti a base di questi animali nei supermercati di questi Paesi dove ogni anno vengono prodotte circa 500 tonnellate di alimenti a base di insetti destinati al consumo umano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La catena di fast food più diffusa al mondo? Non è McDonald's

  • "Nuovi focolai di coronavirus", i macelli preoccupano la Germania

  • Riparte la pesca al tonno rosso ma senza trasferimenti di quote tra Italia e Malta

  • Merendine per i bambini? Due genitori su tre le acquistano anche per mangiarle loro

  • Due casi di contagio di coronavirus da visoni, in Olanda test in tutti gli allevamenti

  • La pandemia stimola l'agricoltura 4.0: robot e droni per sostituire i braccianti

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento