Basta sofferenze animali, una commissione Parlamentare indagherà sugli abusi nel trasporto

L'Eurocamera ha istituito l'organismo che esaminerà se Bruxelles ha reagito adeguatamente alle prove di violazioni "gravi e sistematiche" dei regolamenti comunitari. Gli animalisti: "Svolta storica"

Foto archivio Ansa EPA/REMKO DE WAAL

Ogni anno milioni di animali vengono trasportati all'interno e dall'esterno dell'Unione europea per le ragioni più svariate:per l’accoppiamento, l’allevamento, la macellazione e anche per le gare e il commercio di animali domestici.

Trasporto di animali in aumento

Dal 2009 al 2015 il numero degli animali trasportati all’interno dell’Unione è aumentato del 19% - da 1,25 miliardi a 1.49 miliardi. L'attività globale di esportazione di animali vivi è più che quadruplicata negli ultimi 50 anni, con l'aumento della domanda di carne che ha messo in movimento quasi 2 miliardi di animali nel 2017. Gli animali intraprendono viaggi sempre più lunghi - a volte durano settimane - verso luoghi remoti come la Russia, l'Uganda e la Tailandia. E questi viaggi sono spesso fatti in condizioni terribili che causano sofferenze alle bestie. Dal 2007 sono state presentate alla Commissione europea circa 200 segnalazioni che illustrano in dettaglio le violazioni dei regolamenti comunitari.

La commissione d'inchiesta

Adesso il Parlamento di Strasburgo, che lo scorso anno aveva anche approvato un testo in cui esortava gli Stati a garantire condizioni di trasporto migliori, ha istituito una commissione Parlamentare d'inchiesta apposita per cercare di fare luce sulla situazione e sul banco degli imputati finirà proprio l'esecutivo comunitario con i deputati che cercheranno di capire se non ha reagito dopo aver ricevuto prove di violazioni "gravi e sistematiche" delle norme dell'Ue per la protezione degli animali vivi esportati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Svolta storica"

L'eurodeputata olandese abienatista e animalista Anja Hazekamp ha descritto l'istituzione della commissione come una "svolta storica" per il benessere degli animali: "Un'enorme maggioranza del parlamento ha affermato che i trasporti di animali dovrebbe essere investigato con fermezza perché è chiaro a tutti che c'è così tanto di sbagliato". Hazekamp ha denunciato che i casi di maltrattamento non sono casuali, come spesso affermano gli addetti del settore: "È su una base strutturale che vediamo cose veramente crudeli fatte agli animali - abusi e maltrattamenti gravi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage di pesci e animali ubriachi in Slovenia: "Colpa del vino nel fiume"

  • Crostacei contaminati da microplastiche: la triste scoperta italiana nel mar Artico

  • "Macelli focolai di coronavirus", la Germania vara una stretta sull'industria della carne

  • Stagionali rumeni bloccati dal Covid, vendemmia a rischio

  • La truffa dei cibi anti-Covid: "Nemmeno il lockdown ha fermato le frodi alimentari"

  • Dall'Ue ok all'etichetta a batteria "salva made in Italy"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgriFoodToday è in caricamento