Lo studio: “Il tofu fa più male della carne per il pianeta”

Secondo una ricerca la sua produzione sarebbe in proporzione causa di maggiori emissioni dagli allevamenti di maiali, polli o agnelli, ma non di quelli di mucche

Produzione di tofu in Indonesia - foto archivio Ansa EPA/HOTLI SIMANJUNTAK

Da tempo gli ambientalisti insistono che per lottare contro il cambiamento climatico è importante ridurre il consumo di carne nel pianeta. Ma c'è chi non la pensa così e ritiene invece che il tofu faccia molti più danni di alcuni allevamenti.

Lo studio

Come racconta il Times durante una conferenza a Londra, la National Farmers Union (Nfu), il sindacato degli agricoltori britannici, ha presentato studi accademici che hanno sostenuto che una dieta priva di carne potrebbe non essere salutare, creare più emissioni e danneggiare l'ecosistema. Uno degli oratori, Graham McAuliffe, del Rothamsted Institute, ha parlato di un lavoro inedito che suggerisce che il tofu, famoso sostituto proteico della carne a base di latte di soia, ha un impatto peggiore sul riscaldamento globale rispetto ad agnello, maiale e pollo. A suo avviso la percezione che la carne sia peggiore per l'ambiente rispetto alle alternative a base vegetale sarebbe sbagliata a causa di sistemi agricoli "complessi".

Serve maggiore produzione

Il dottor McAuliffe, esperto di impatto ambientale degli alimenti nel corso del loro ciclo di vita, ha affermato che l'analisi convenzionale non terrebbero conto del fatto che il corpo umano trova più difficile assorbire le proteine dalle piante, il che significa che le persone devono mangiare di più, e quindi in proporzione la produzione di tofu creerebbe più emissioni di quella di carne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conclusioni da approfondire

Lo studioso ha precisato che le sue conclusioni vanno ancora approfondite e per il momento vanno "interpretate con cautela" ma hanno aggiunto: "Senza dubbio piselli e arachidi hanno sempre un impatto ambientale inferiore rispetto a qualsiasi altro prodotto di allevamento. Ma se osservi il tofu, che viene elaborato in un modo che richiede molta energia nella sua produzione, quando correggi il fatto che la proteina in essa non è così digeribile rispetto ai prodotti a base di carne, puoi vedere che potrebbe effettivamente avere un potenziale di riscaldamento globale più elevato rispetto a qualsiasi degli animali monogastrici (quindi non le mucche, ndr). Per ottenere la stessa quantità di proteine, il tofu è peggio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Birra e patatine a rischio per il clima, il Belgio in allarme

  • La misteriosa malattia che sta uccidendo i kiwi italiani

  • È mandorle mania, da 5 anni in Europa l'ingrediente più usato nei nuovi prodotti alimentari

  • Londra vieta i gruppi di più di sei persone, ma non se si va a caccia

  • "Carne contaminata venduta sul mercato", l'allarme degli ispettori sanitari europei

  • La cannabis no, i grilli sì: il rischio Ue per i cibi alla canapa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgriFoodToday è in caricamento