Frutta a scuola per un milione di bimbi italiani, ma il programma Ue a rischio con la Brexit

Senza i contributi di Londra al bilancio comunitario i soldi per questo programma potrebbero essere ridotti

Sono quasi un milione i bambini delle scuole italiane che a scuola hanno potuto mangiare frutta e verdura a scuola, all'interno del programma comunitario che spinge per il cibo salutare negli istituti europei. Lo scorso anno scolastico sono state distribuite gratuitamente circa 4.900 tonnellate di frutta e verdura (di cui il 14% bio) a 960mila bambini, oltre il 30% della popolazione scolastica delle scuole primarie. Sono i primi risultati del programma Ue frutta e latte nelle scuole per il nostro paese, illustrati dalla responsabile del programma per la Commissione europea Giulia Medico, all'Ansa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo i dati raccolti dal Ministero per le politiche agricole e inviati a Bruxelles, il gradimento per la misura è stato alto con solo il 10% dei bambini che non ha mangiato le porzioni. Per quanto riguarda il latte, la distribuzione ha riguardato quasi 400mila bambini, con il 94% delle famiglie che ha chiesto di replicare il programma. L'Ue finanzia distribuzione gratuita e attività educative e informative sui prodotti agricoli in questione con circa 250 milioni l'anno per Ventotto paesi. Ma la brexit potrebbe dare un colpo a questo programma in quanto il bilancio comunitario è destinato a ridursi perché verranno a mancare i contributi del Regno Unito e saranno necessari dei tagli ad alcune voci di spesa. Se oggi l'Italia si assicura circa 29-30 milioni di euro l'anno dal bilancio Ue, una volta che la Brexit sarà completata, la somma potrebbe scendere a 24-25 milioni di euro diminuendo la disponibilità finanziaria per il programma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La misteriosa malattia che sta uccidendo i kiwi italiani

  • È mandorle mania, da 5 anni in Europa l'ingrediente più usato nei nuovi prodotti alimentari

  • Birra e patatine a rischio per il clima, il Belgio in allarme

  • Londra vieta i gruppi di più di sei persone, ma non se si va a caccia

  • "Carne contaminata venduta sul mercato", l'allarme degli ispettori sanitari europei

  • La cannabis no, i grilli sì: il rischio Ue per i cibi alla canapa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgriFoodToday è in caricamento